Come cercare un gatto smarrito

Ricostruire l'accaduto, mantenendo la calma!

Non dare per scontato che possa tornare da solo :per un gatto abituato alla vita casalinga, ancor di più se smarritosi in città, ritrovandosi in una situazione di panico, tra molte persone, palazzoni enormi, rumori molto forti ai quali non è abituato, macchine che corrono veloci, sarà impossibile ritrovare quel senso dell'orientamento che da sempre associamo al gatto! Teniamo presente che il gatto si può infilare ovunque e se impaurito, se riesce a spostarsi, tende a rimanere nell'arco di poche centinaia di metri, massimo 500 mt; sicuramente almeno nelle prime settimane in cui viene perso. Può percorrere distanze più lunghe solo se spaventato, ad esempio da un rumore molto forte che può essere una macchina che passa veloce, un bimbo che urla, un cane che abbia, dei botti...si fermerà non appena troverà un posto che potrà sembrargli sicuro ed a quel punto è certo che non saprà più dove si trova, per poter tornare a casa.

Quando iniziare a dare l'allarme?

Un gatto che si è perso va cercato DA SUBITO! Perchè un animale trattato bene non scappa, ma si perde! Se un gatto viene lasciato libero, torna a casa! Il gatto è molto abitudinario, non si affeziona solo alla casa, ma anche alla sua famiglia umana. Sarebbe illogico non tornare in un posto dove si viene amati, curati, si ha il cibo ed è un luogo sicuro dove stare! Solo se si parte il prima possibile con una ricerca fisica nelle immediate vicinanze, c'è una buona probabilità che il gatto si trovi vicino alla posizione dove si è perso.


Come procedere nella ricerca?

Valutare come prima ipotesi che il gatto potrebbe aver trovato riparo in soffitta, in cantina, in qualche capannone vicino casa, tra le siepi, sotto le auto parcheggiate nella via di casa o nel loro motore, nei garage o nelle autorimesse, nei cortili (anche delle case vicine), nelle intercapedini, sotto del fogliame fitto, nelle tettoie, sotto i portici, negli scarichi fognari, all'interno dei tubi, nelle prese d'aria, dietro a qualche caldaia; i vicini potrebbero averlo bloccato in garage senza accorgersene, potrebbe essersi arrampicato in posti alti quali gli alberi, i tetti, nelle intercapedini tra il tetto e le pareti; potrebbe darsi che col passare dei giorni, spinto dalla fame, si sposti vicino a qualche punto pappa presente nella zona; potrebbe anche essere rimasto intrappolato in qualche cantiere che contiene spesso situazioni di pericolo quali pozzi, macerie o attrezzature. Questi sono tutti luoghi da prendere in considerazione quando si cerca il proprio micio smarrito. E' importante portare con sé una torcia, anche se è giorno, per guardare in luoghi bui o catturare il riflesso degli occhi del micio. Durante le ricerche, chiamate il vostro amico peloso con voce calma e se ci sono dei rumori o richiami particolari che lo attirano fateli.
Tenete in considerazione che potrebbe essere spaventato e molto probabilmente non vi risponderà, quindi tornate sugli stessi posti più volte! Lasciate del cibo preferito nelle vicinanze della vostra abitazione, perchè potrebbe esserne attratto spinto dalla fame ed una volta trovatosi vicino casa potrebbe essere indotto più facilmente a tornarci. Se il vostro micio è rimasto intrappolato e ferito potrebbe miagolare quindi, durante la ricerca, può essere utile fermarsi regolarmente in silenzio qualche minuto, ad ascoltare. Se avete continuato a cercare durante il giorno, ritornate anche dopo il tramonto e ripetete i passaggi precedenti quando sarà diminuito il traffico pedonale ed automobilistico nel quartiere. I gatti persi a volte sono più disposti ad uscire, dai posti scelti come riparo, durante la notte, perchè il buio ed il silenzio li fa sentire più sicuri. Atra cosa fondamentale da fare e per favore non sottovalutatela, perché per esperienza possiamo dirvi che molti mici li abbiamo ritrovati proprio così, è tappezzare la zona di volantini, in formato A4 (di modo che siano ben visibili), mettere annunci sui giornali locali, contattare le Associazioni Animaliste, per la richiesta di pubblicazione via web del vostro appello di smarrimento, segnalare lo smarrimento al canile/gattile municipale o agli ambulatori veterinari perché in caso di incidente è lì che potrebbe essere ricoverato il micio.

Come realizzare il volantino? 

Scrivete, in modo chiaro, il nome del micio, un numero di telefono sempre reperibile da contattare in caso di ritrovamento del gatto ed una sua foto, la più nitida che avete (per questo la stampa a colori è decisamente consigliata), descrivete qualsiasi suo segno particolare (ad esempio "macchia bianca triangolare sul collo" anche se visibile nella foto) ed il colore del suo manto, soprattutto se si tratta di volantini in bianco e nero. Consigliamo di distribuire 100/200 volantini in un raggio di circa 1 Km: negli studi veterinari, in tutti quei luoghi frequentati dagli amanti degli animali dove le persone potrebbero essere più sensibili ad attivarsi, sui pali della luce, vicino alle scuole, nei parchi giochi, alle fermate degli autobus, sulle bacheche di zona, nei negozi, inseriteli nelle buche delle lettere, etc.. Ricordatevi che il volantino sarà sottoposto alle intemperie ed alla pioggia; sarà quindi importante metterlo all'interno di bustine plastificate (delle semplici cristal, chiuse con lo scotch, andranno benissimo).
I casi più frequenti di smarrimento dei mici in città, avvengono in seguito a cadute dalle finestre o dai balconi. Per quanto il gatto possa essere un animale scattante e dinamico, può addormentarsi sul davanzale e scivolare giù o vedere un uccellino o una farfalla e cadere di sotto con l'intento di prenderli! Cerchiamo quindi di mettere in protezione i nostri balconi! Tenete inoltre presente, che a chiunque può capitare di smarrire il proprio animale quindi prevenite e scattategli una foto che lo ritrae in modo nitido e visibile, da poter utilizzare in caso di smarrimento!

Pubblicare gli appelli di ricerca sui social network privilegiando i gruppi locali e i gruppi specifici che raccolgono appelli di smarrimenti e ritrovamenti, non dimenticare di controllare i messaggi privati e i commenti nelle condivisioni .

Come pubblicare efficacemente su facebook

Facebook puo' essere molto utile per ritrovare il vostro animale smarrito, in questo alcuni utili consigli su come usare il social in modo efficace